La normativa sullo stress lavoro-correlato

Lo sviluppo di una normativa in materia di stress lavoro-correlato ha preso avvio da poco più di un decennio. Attraverso la timeline interattiva è possibile ripercorrerne l’evoluzione e scaricare i documenti fondamentali in versione digitale.

ACCORDO QUADRO EUROPEO

8 OTTOBRE 2004

L’Accordo Quadro Europeo sullo stress nei luoghi di lavoro viene siglato da associazioni datoriali e dei lavoratori europee (Italia esclusa) l’8 ottobre 2004, andando a costituire un punto di riferimento per la trattazione del disagio sia dal punto di vista metodologico che normativo.


ACCORDO INTERCONFEDERALE PER IL RECEPIMENTO DELL’ACCORDO QUADRO EUROPEO SULLO STRESS LAVORO-CORRELATO

9 GIUGNO 2008

In Italia nel giugno 2008 viene siglato l’”Accordo interconfederale per il recepimento dell’accordo quadro europeo sullo stress lavoro-correlato”.


DECRETO LEGISLATIVO 81/2008

9 APRILE 2008

Con l’emanazione del D.Lgs. 81/2008, lo stress lavoro-correlato entra a pieno titolo fra i rischi da valutare. L’art. 28 del Decreto stabilisce infatti l’obbligo di valutazione del rischio, con riferimento al citato Accordo Europeo, che assume così carattere vincolante.


LETTERA CIRCOLARE MINISTERO DEL LAVORO

18 NOVEMBRE 2010

La Commissione Consultiva Permanente ha elaborato nel novembre 2010 le indicazioni metodologiche per la valutazione dello stress lavoro-correlato (Lettera Circolare del Ministero del Lavoro, prot. 15/segr/0023692 del 18 novembre 2010 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2010). Tali indicazioni assumono fondamentale importanza, poiché stabiliscono il livello minimo (con le relative linee metodologiche) per la valutazione del rischio.


INTERPELLO N°5

15 NOVEMBRE 2012
La Commissione per gli Interpelli del Ministero del Lavoro risponde alla istanza posta dal Consiglio Nazionale degli Ordini degli Psicologi, in relazione alla valutazione del rischio stress lavoro-correlato.

INTERPELLO N°5

2 MAGGIO 2013
Risposta della Commissione per gli Interpelli del Ministero del Lavoro al quesito posto dalla Federazione Italiana Metalmeccanici relativo alla valutazione del rischio stress lavoro-correlato.

Menu

advertisement advertisement advertisement advertisement advertisement advertisement advertisement advertisement

Link utili

advertisement advertisement advertisement